International Vegetarian Union
IVU logo

America settentrionale: inizi del ventesimo secolo
Albert Einstein (1879-1955)

Fisico, vincitore del Premio Nobel nel 1921

Le fonti più recenti suggeriscono che Einstein sia stato vegetariano solo l’ultimo anno circa della sua vita, sebbene sembri che abbia sostenuto l’idea per molti anni prima di diventarlo lui stesso.

"Vivo quindi senza grassi, senza carne, senza pesce, ma mi sento piuttosto bene così facendo. Mi sembra sempre che l’uomo non sia nato per essere carnivoro."

Quanto sopra è tratto da una lettera a Hans Muehsam, datata 30 marzo 1954, circa un anno prima che Einstein morisse. Questo indica che egli adottò un’alimentazione vegetariana alla fine della sua vita. Un’altra lettera del 1953 indicava che a quella data mangiava ancora carne.

La citazione di cui sopra è tratta da: The Expanded Quotable Einstein, a cura di Alice Calaprice. Il risvolto di copertina del libro della signora Calaprice dice: "Alice Calaprice è Direttore responsabile della Princeton University Press, dove si è specializzata nel campo scientifico e ha lavorato sui documenti di Einstein per più di vent’anni."


La seguente citazione proveniva dalla signora Joan Gilbert (USA) che la fornì a Jon Wynne-Tyson (UK) per il suo libro, THE EXTENDED CIRCLE, pubblicato nel 1985.

Ritengo che il modo vegetariano di vivere, per il suo effetto puramente fisico sul temperamento umano, influenzerebbe in modo assai positivo l’intera umanità. - Lettera a 'Vegetarian Watch-Tower', 27 Dicembre 1930

A Una biografia di Einstein dice che nel 1930 egli viveva ancora in Germania, essendo emigrato negli Stati Uniti solo nel 1932. Dice anche che soffrì di un esaurimento alla fine degli anni ’20, che coinciderebbe con il fatto che prestasse attenzione alla propria alimentazione, ma non abbiamo indicazioni sul fatto che lui stesso sia veramente diventato vegetariano in quel periodo.

Tra il 1882 e il 1935 il Deutscher Vegetarier-Bund (Federazione Vegetariana Tedesca) pubblicò Vegetarische Warte. La foto a destra è la copertina del numero del 15 dicembre 1898.

Un dizionario inglese-tedesco traduce: observation point, viewpoint, control room - sembra probabile che questa sia la 'Torre di osservazione vegetariana’ (Vegetarian Watch-Tower) (una traduzione un po’ strana ma abbastanza probabile) a cui Einstein scrisse, e che la citazione sia una traduzione dall’originale tedesco.

La Federazione Vegetariana Tedesca fu ri-formata nel 1945 e ora è il Vegetarier-Bund Deutschlands. Hanno molte vecchie copie di Vegetarische Warte e speriamo di avere chiarimenti su questa citazione a tempo debito. Si veda anche Storia del Vegetarier-Bund Deutschlands


Queste citazioni fanno comprendere altri aspetti del pensiero di Einstein:

"Qual è il significato della vita umana, o, se è per questo, della vita di qualsiasi creatura? Conoscere una risposta a questa domanda significa essere religioso. Voi chiedete: ha senso, quindi, porre questa domanda? Io rispondo: colui che considera senza significato la propria vita e quella delle altre creature non è solo infelice, ma a stento idoneo alla vita." - Mein Weltbild, Amsterdam: Querido Verlag, 1934.

Un essere umano è parte del tutto che noi chiamiamo l’'Universo', una parte limitata nel tempo e nello spazio. Egli percepisce se stesso, i propri pensieri e sentimenti, come qualcosa di separato dal resto - una specie di illusione ottica della propria coscienza. Questa illusione è una specie di prigione per noi, che ci limita ai nostri desideri personali e all’affetto per poche persone che ci sono più vicine. Il nostro compito deve essere quello di liberarci da questa prigionia ampliando il nostro circolo di compassione per abbracciare tutte le creature viventi e l’intera natura nella sua bellezza. Nessuno è capace di ottenere completamente questo obiettivo, ma lo sforzo per raggiungere un tale risultato è di per sé parte della liberazione e una base della propria sicurezza interiore.

Le seguenti citazioni sono completamente non verificate, sarebbero anche utili informazioni sulle fonti di una qualsiasi di queste:

"Niente arrecherà beneficio alla salute umana e aumenterà le possibilità di sopravvivenza della vita sulla Terra quanto l’evoluzione verso un’alimentazione vegetariana."

"Poche persone sono capaci di esprimere con serenità opinioni che differiscono da quelle del proprio ambiente sociale."

"È più facile denaturare il plutonio che denaturare lo spirito malvagio dell’uomo."

"L’importante è non smettere di fare domande."

"Solo una vita vissuta per gli altri è una vita che vale la pena di essere vissuta!"

e Barbara Berlan
Traduzione italiana di Jessica Boveri