International Vegetarian Union
IVU logo

IVU News

Sollevare un trambusto nel Cyberspazio
Español - IVU News - Numero 3 - 1998 - English

wolf in storm E' stato un anno memorabile per l'IVU su Internet. Abbiamo trasformato il nostro uso della Rete da elemento aggiuntivo a parte integrante delle nostre attività ed oggi ci permette di realizzare progetti che in passato non sarebbero stati ipotizzabili. Negli ultimi mesi ci sono stati ulteriori sviluppi.

L'unione fa la forza

Nel numero estivo di IVU News del 1997 presentavo il nostro nuovo dominio - ivu.org - e invitavo le organizzazioni partecipanti ad unirsi a noi, usandolo come host per le loro pagine. Diciotto gruppi hanno accettato quest'offerta.

La Società Vegetariana della Malaysia, ad esempio, si trova in www.ivu.org/mvs e altre hanno indirizzi simili, e ciò conferisce un vero senso d'identità ai membri IVU nel cyberspazio.

Per ora, possiamo offrire solo una pagina a ciascun gruppo su ivu.org, a meno che tale gruppo non realizzi il proprio 'html', nel qual caso lo spazio è illimitato. Per favorire un senso di unità ancora maggiore, tutti sono dotati un proprio recapito email simile (ad esempio: mvs@ivu.org).

Amicizie Virtuali

In Internet, l'IVU rappresenta un'eccezione; alcune delle principali risorse vegetariane online non possono essere trasmesse direttamente dall'IVU ai suoi soci, perché non sono gestite da organizzazioni ma da individui, che a loro volta contano sui contributi informali forniti da numerose altre persone.

Abbiamo quindi creato uno schema degli Internet Partners che ci permette di collaborare con queste risorse e dimostrare solidarietà al resto del mondo: a cominciare dalle comunità in Rete prima menzionate. L'idea è semplicemente di apporre i logo delle relative risorse e pubblicizzare dalle nostre pagine le varie collaborazioni. E' semplice e non costa nulla, ma contribuisce a rendere l'IVU un punto di riferimento per il vegetarismo su Internet.

Uno dei vantaggi più significativi di questo progetto è che il sito dell'IVU viene attualmente ospitato da uno di questi partner VegSource.org, gestito in USA grazie alle capacità di diverse persone di talento. Con VegSource stiamo anche collaborando allo sviluppo di altre risorse, ad esempio un message board che consenta a chiunque di inserire informazioni direttamente sulle nostre pagine web.

Inoltre, beneficiamo del diretto contributo di un membro dell'IVU -- Vegetarian Resource Group, di Baltimora --che ci fornisce uno strumento di transazione sicura mediante il quale ci si può iscrivere all'IVU semplicemente digitando il numero della propria carta di credito su una pagina web.

Parlando di IVU

Uno dei grandi successi degli ultimi 12 mesi e' stata la mailing list IVU-Talk, una lista che consente ad ogni iscritto di comunicare con tutti gli altri semplicemente inviando un messaggio all'indirizzo della lista. Anche le risposte giungono a tutti, sviluppando discussioni multidirezionali.

Attualmente IVU-Talk conta circa 100 iscritti, inclusi membri, volontari, responsabili della comunicazione delle organizzazioni aderenti, ecc. Chiunque riceva IVU News puo' iscriversi a IVU-Talk, quindi, se avete un indirizzo e-mail, fatecelo sapere e verrete iscritti.

Il risultato di IVU-Talk è stato fornire a tutti i membri che abbiano un accesso a un'e-mail l'opportunita' di mantenersi in contatto quotidianamente - cosa praticamente impossibile in passato -- e sta creando un reale senso di comunione su scala globale, per la prima volta nei 90 anni di storia dell'IVU.

Abbiamo anche una lista chiamata IVU-C specificamente dedicata ai Cancellieri ed ai Segretari Regionali dell'IVU. E' stata creata da Kevin Pickard di Toronto e offre finalmente ai Cancellieri l'opportunità di parlarsi più di una volta all'anno. Entrambe le liste sono gestite dai computer dell'Envirolink a Pittsburg -- un altro esempio di mutua collaborazione tra amici vegetariani collegati tramite Internet.

Congressi on-line

Un impiego peculiare dell'IVU-talk è stato il tentativo di mettere on line il Congresso di Bussolengo, in Italia. Ci sono stati diversi problemi legati alla pianificazione, ma siamo riusciti a collegarci e a far comunicare i partecipanti del Congresso con il resto del mondo.

Chi ha partecipato al Johnstown World Congress nel 1996, ne ricorderà una versione presente nel relativo Cybercafe. L'ampliamento delle risorse del sito dell'IVU ha posto fin d'allora le premesse per unificare il tutto, in futuro. Il World Congress di Toronto 2000 probabilmente sarà il prossimo grande appuntamento chissà se riusciremo a videotrasmetterlo dalla Sala delle Conferenze?

Un trambusto nel cyberspazio

Le ultime novità del sito dell'IVU sono una raccolta di ricette vegane e una sezione dedicata alle celebrità vegetariane. Le ricette vengono inviate dai visitatori del sito e stanno diventando una delle nostre risorse principali. Ce n'è già un grosso numero e le pagine che le contengono sono visitate quanto tutto il resto del sito nel suo complesso. Prevediamo di tradurle in quante più lingue possibile, per realizzare il più grande ricettario vegetariano multilingue presente in Rete.

L'IVU si è finalmente affermata come una parte vitale del vegetarismo suInternet. L'obiettivo futuro è rendere il sito IVU il primo posto al quale le persone penseranno, quando cercheranno in Rete delle informazioni a proposito del vegetarismo: c'è davvero della forza nell'unità e oggi abbiamo l'opportunità di dimostrarlo.

John Davis, webmaster@ivu.org

planet

L'unione fa la forza

Unisciti all'IVU e metti in Rete il tuo gruppo

Da oggi l'IVU può offrire spazio nel World Wide Web ad ogni associazione affiliata. Scegliete il dominio ivu.org - potrebbe essere la vostra casa in Internet. Accertatevi di aver rinnovato l'iscrizione e contattate John Davis, webmaster@ivu.org oppure il Segretario Generale.

Se il vostro messaggio sarà in linea con le finalità dell' IVU, John lo metterà in Rete per voi.

Traduzione Italiana di Claudio Romussi


IVU News accoglie con piacere le collaborazioni.
Il materiale pubblicato non riflette necessariamente le opinioni del curatore o le linee di condotta dell' International Vegetarian Union.