International Vegetarian Union (IVU)
IVU logo

Rimuovere la crudeltà dalla tradizione
Comunicato stampa emesso nei giornali radio e pubblicato in alcuni quotidiani di Malta

English - from EVU News, Issue 2 /1997 - Româna

photo
Un asino con le zampe legate è costretto ad aspettare nel calore dell'estate Tunisina. (Foto SDL)
Le associazioni sottoelencate, tutte organizzazioni volontarie i cui scopi comprendono la protezione degli animali, approvano la direttiva emanata dal servizio veterinario del Governo riguardante gli animali tenuti troppo a lungo sotto il sole. La direttiva si riferiva agli animali trasportati senza appropriate coperture, agli animali abbandonati in autoveicoli chiusi, ecc. E' provato come certi animali soffrano più degli esseri umani quando il calore è eccessivo.

Desideriamo cogliere l'opportunità per portare all'attenzione delle autorità le leggi esistenti  in materia di animali, e specificamente le ridicole sanzioni applicate in caso di crudeltà. E' chiaro come un'ammenda massima di venticinque sterline non costituisca un deterrente per coloro che allevano cani per il combattimento, per esempio. Non ci sono finora soluzioni umane accettabili per ciò che accade agli animali che hanno subito maltrattamenti.

Visto che siamo ora all'inizio della stagione delle feste, chiediamo che non sia concesso alcun permesso per attività che coinvolgano animali in atti contrari alla loro natura, per il semplice scopo della competizione o gare per il pubblico. Un riferimento speciale è necessario per le corse di cavalli, che sono già cominciate e di cui la prossima si terrà ad Imnarja, il 29 giugno. La collina dove si svolge la corsa, ad esempio, è ovviamente troppo impegnativa e pericolosa per i cavalli, specialmente se la competizione ha inizio alle 14.30, nel momento in cui il sole scotta di più.

Le sottoindicate organizzazioni condannano inoltre il fatto che, nel nome della tradizione, nella notte di Imnarja, numerosissimi conigli vengano uccisi, dopo essere stati tenuti stipati in gabbie per giorni. Molti di loro muoiono di morte naturale, mentre altri, prima di morire fra dolori tremendi, ricevono vari colpi da macellai inesperti e senza scrupoli. Oltretutto è un fatto noto che molte volte questi conigli vengono persino spellati prima della morte.

Coloro che non desiderano essere complici in queste sofferenze nell'interesse della tradizione, possono celebrare la festa di Imnarja a Gnejna Bay, sabato 28 giugno alle 19.00. Staremo in compagnia e mangeremo cibo vegetariano. I partecipanti potranno portare il loro cibo od acquistare dei pasti pronti.

(Firmato)
Veg. Soc. of Malta
PCAP (Marga)
Animal Rescue (Malta)
International Animal Rescue
Marine Life Care Group
Birdlife (Malta)
National Cats Society
Graffiti
SSCN
ECO
Friends of the Earth Island Sanctuary
Arbor

Traduzione Italiana di Franco Tedaldi e di Paola Segurini