International Vegetarian Union
IVU logo


Articoli da The Oven (Il Forno)

di Oxford Vegetarians - English

La nostra newsletter, The Oven (Il Forno), viene pubblicata a intervalli trimestrali e distribuita gratuitamente ai membri. Online sono disponibili articoli scelti da The Oven (come quello riportato di seguito, del gennaio 1999).

Depressione stagionale (e come superarla)

Il divieto di consumare carne di manzo viene rimosso. L’industria della carne celebra la vittoria. Non è cambiato nulla: la BSE è ancora lì e non siamo più vicini di un passo all’identificazione della sua causa originaria. Questo però non ha importanza, l’importante è stappare lo champagne. E cosa sono tutte queste sciocchezze sulla BSE negli ovini? È solo ulteriore allarmismo da parte di tutti quei vegetariani! Il costo dell’intero scandalo BSE raggiunge quota 4 miliardi di sterline (circa 6 miliardi di Euro, n.d.t.) – il più costoso disastro in tempo di pace a colpire la Gran Bretagna. Sì, e ciascun contribuente vegetariano o vegano può camminare a testa alta, perché abbiamo tutti contribuito a pagare questo fiasco. Nessuno è responsabile. Nessuno è stato perseguito o multato. Nessuno riconosce di aver fatto qualcosa di sbagliato. Altro denaro dei contribuenti per tutti quei poveri allevatori che continuano a gridare a pieni polmoni che sono tutte misure insufficienti e tardive. È completamente impazzito il mondo? Ma il divieto di consumare carne di manzo viene eliminato e altro denaro scorre nelle campagne per convincere gli sciocchi, dubbiosi stranieri che la carne di manzo britannica si può consumare tranquillamente. Come osano anche solo pensare di imporre un divieto sulla carne di manzo inglese! Noi abbiamo inventato il football, la televisione, il primo computer, e li abbiamo dati tutti al mondo. Ora vogliamo dare la malattia della mucca pazza e quegli ingrati non la vogliono.

I produttori di uova sono contenti come pasque. Le vendite hanno fatto balzi in avanti grazie alla meravigliosa Delia Smith e alla sua attuale serie televisiva - How to Cook (Come cucinare). Dopo aver guardato la stupenda Delia impiegare dieci minuti per dimostrare gli arcani della preparazione del toast, ritengo che Cooking for Cretins (La cucina per i cretini) potrebbe essere un titolo migliore. Ha anche preparato bistecca e purè arricchito da una smisurata quantità di burro e formaggio cheddar. Delia ha descritto questo incubo al colesterolo "cibo degli dei". Continuate a mangiarlo e li raggiungerete presto.

Io faccio la minestra tutto l’anno, ma è veramente essenziale per i lunghi, freddi mesi invernali. Il brodo di base viene fatto con patate pelate bollite. Conservate l’acqua. Friggete a fuoco vivace molte carote tagliate grossolanamente a dadini. Potete aggiungere cipolla o porro a cubetti. Condite con aglio, pepe nero e poco sale. Se volete una punta di piccante, aggiungete del peperoncino rosso. Io butto dentro qualsiasi cosa trovo: possono essere mele del mio giardino o anche una banana. Alle verdure fritte si può aggiungere anche del brodo ottenuto da un dado vegetale biologico. È consigliabile utilizzare olio di girasole di ottima qualità. Solitamente aggiungo un po’ di olio extra vergine di oliva per dare più sapore, ma non è adatto alle alte temperature utilizzate nella frittura a fuoco vivace. Gli oli pressati a freddo di prima qualità e gli ingredienti da agricoltura biologica danno un risultato veramente diverso. Mettete tutto in un frullatore. A questo punto è possibile modificare la consistenza frullando fino a ottenere una crema liscia oppure quanto basta per mantenere le carote croccanti. Aggiungete mezzo avocado per un gusto più "cremoso" o un po’ di crescione frullato. Quando preparate la minestra fatta in casa, fate porzioni abbondanti e congelate il sovrappiù. Mangiare una bella scodella di minestra fumante davanti al fuoco crepitante di un caminetto è uno dei miei modi preferiti per vincere la depressione invernale.

Paul Freestone


Traduzione dall'inglese di Jessica Boveri